domenica 30 settembre 2012

refashion gonna verde

 Questa gonna verde mi è stata regalata durante uno scambio su zerorelativo era in condizioni non buonissime, ma era comunque portabile, ma che fare la taglia era una S, un po' piccola per me e così...
 ... ho scucito l'orlo...
 Preparato una fodera...
 cucito la fodera sotto la cintura e inserito un elastico
 ... attaccato la fodera all'orlo per fare un "orlo a palloncino"

 Et voilà!!! gonna riadattata per la mia bimba a cui piacciono le stoffe particolari (e questa è un po' pelosina!!!)



swap mail art autunno

Con vero piacere partecipo ad ogni swap organizzato da dona e nicoletta ed ecco cosa ho creato per la mia abbinata giorgia

disegno cerato con matite acquerellabili, foglie in feltro e finitura glitter
 E questa è la cartolina gufosa creata per me da patrizia: è molto simpatico questo gufino e fa bella mostra di sé nella mia stanzetta del cucito, accanto alle altre cartoline degli swap precedenti.


martedì 25 settembre 2012

torta di compleanno portafoto

Ditemi voi, cosa si può cucinare per una persona a dieta??
Una torta ovviamente no, ma senza torta che festa è e allora.... FIMO!!!





venerdì 21 settembre 2012

per non perdere la mano...

visto che era da un po' che non mi ci dedicavo e mi mancava....
ecco le ultime nate in casa pizzipazzi:

calamite similthun e l'immancabile rosellina


e vi mostro anche un paio di collane girocollo con i lavori a chiacchierino di qualche post fa



e un work in progress: futuri orecchini e future collane chiacchierino, pronti per essere induriti.

mercoledì 12 settembre 2012

Lavoro a quattro mani

Questo set asilo ci è stato commissionato da una mamma della scuola materna. La mia amica Rita ha fatto la parte a punto croce e io ho cercato di cucire il resto tentando di creare una bella cornice che facesse risaltare il ricamo.
Nonostante qualche piccola imprecisione (e pure qualche litigata) con lo sbieco devo dire che sono contenta di questo lavoro, è gioioso, forse per via del colore giallo e degli animaletti sorridenti, ma mi ha strappato un sorriso quando l'ho visto finito.




venerdì 7 settembre 2012

torta per Damiano

Ieri era il compleanno del mio bimbo e ho fatto un tentativo con la pasta di zucchero, causa pasta troppo molle (nonostante abbia pesato minuziosamente gli ingredienti - mistero!!) non era proprio facile modellare, ma comunque sono soddisfatta.


martedì 4 settembre 2012

narcisi tutorial

Una delle tecniche che mi piace di più ha molti nomi: pirkka o twistart o filo finlandese.
Tempo fa ho preparato tre tutorial per il forum clicco e creo che tra pochi mesi ci saluterà. Li voglio condividere con voi una volta al mese circa, per diffondere questa passione, in realtà molto semplice nella sua esecuzione, ci vuole solo molta pazienza.
Per chi è alle prime armi consiglio di utilizzare i manici delle borse di carta, di srotolarli e di lavorarli per vedere se può fare al caso vostro, eventualmente potrete acquistare il materiale in un secondo momento.
Poi però voglio vedere fiorire i vostri blog!!!

Materiale occorrente:
-filo macro giallo
-filo sottile bianco e giallo
-filo sottile verde
-briciole di filo arancione
-filo di ferro 0.8 per fioristi (ma va bene anche del filo di ferro recuperato dagli imballaggi degli elettrodomestici)
-colla vinilica
-pennello
-pinza con becchi affusolati (per piegare il filo di ferro)
-forbice
-righello
-guttaperca
-porporina oro (facoltativa)

Immagine


LEZIONE NARCISO:

Prepariamo il trombone del narciso:
-tagliare il filo macro giallo all'altezza di 6 cm

Immagine

-srotolare completamente il filo, mettere la colla a un lato per circa 1,5 - 2 cm e chiuderlo a cilindro


Immagine

Immagine

-mettere la colla sul bordo superiore del cilindro e immergerla nelle briciole di filo arancione


Immagine

Immagine

Immagine

-lasciamo asciugare bene la colla, nel frattempo prepariamo le altre parti.

I pistilli:
-tagliamo 3 pezzi di filo bianco all'altezza di 7 cm e annodiamoli in cima

Immagine

I petali:
-tagliare 6 pezzi di filo sottile giallo alla lunghezza di 7-8 cm e srotolateli lasciando una cima arrotolata per circa 2 cm (sarà la punta del petalo).

Immagine

Le foglie:
-tagliare 3 pezzi di filo verde altezza di 12-15 cm (l'altezza dipende da quanto è alto il vostro fiore, dal tipo di composizione e dal vostro gusto personale) e come per i petali srotolate il filo lasciando un paio di centimetri arrotolati su una sommità.

Immagine

Immagine

Il gambo:
-rivestite il fil di ferro 0.8 con un pezzo di filo sottile verde tagliato dell'altezza del filo di ferro stesso. dopo averlo coperto di colla vinilica arrotolatelo obliquamente dal basso verso l'alto, lasciando liberi circa 2 cm sulla sommità. con la pinza create un uncino sulla sommità del filo in ferro non rivestito.

Immagine

Assembliamo il fiore:
-mettere la colla per un centimetro all'interno del trombone e inserire i tre pistilli.

Immagine

-inserire il gambo con l'uncino rivolto verso il fiore per circa due centimetri all'interno del trombone e chiudere il trombone alla base.

Immagine

Immagine

-procedere incollando a raggera i petali distribuendoli immaginando di formare un ipotetico esagono. fare attenzione a posizionare i petali in modo che non superino la sommità del trombone affinchè il fiore sia equilibrato.

Immagine

Immagine

-coprire le imperfezioni del calice con la guttaperca.

Immagine

Immagine

-appena sotto la metà del gambo incollare le tre foglie, partendo da quella centrale e poi ai lati le altre due. guardando il fiore da davanti le foglie restano sul retro del gambo.

Immagine

-coprire l'attaccatura delle foglie con la guttaperca.

Immagine

-se vi piace potete mettere un po' di porporina oro sulla parte arancione del trombone per dare luce.

-piegare leggermente in avanti il fiore partendo da 3 cm sotto il fiore

Immagine

ecco il narciso:

Immagine
narcisi twistart

sabato 1 settembre 2012

swiffer casalingo

Farsi in casa le cose che ci servono per le pulizie è diventata un'esigenza sia dal punto di vista economico, ma anche e soprattutto per il bene della nostra salute e dell'ambiente in cui viviamo, detto questo vi rimando al sito di stefania dove troverete tante idee e consigli.

Per quanto riguarda me ho trovato nelle mie navigazioni su pinterest questo tutorial e voglio condividere con voi il passo passo per realizzarlo.

Innanzitutto dovete scegliere una stoffa che non sfila e che sia adatta a raccogliere la polvere. Io ho utilizzato un vecchio pile di giulia un po' malandato.
Tagliate due rettangoli  10x15 cm  e due quadrati 20x20 cm.

Posizionate i rettangoli al centro dei quadrati, poi sovrapponeteli in modo che i rettangoli si trovino all'esterno (rettangolo +quadrato+quadrato+rettangolo)

Dopo averli sovrapposti cucite il tutto nel centro.


Ora lavoreremo in modo tale da poter creare dei canali dove inserire lo swiffer.
Ripiegate da un lato i rettangoli e fate una cucitura parallela a quella centrale a 1.5 cm di distanza.

 Ora fatelo anche dall'altra parte.

 

Iniziamo a tagliare le frange partendo  dai rettangoli: facciamo combaciare le due metà e .. via di forbice.

Allo stesso modo procediamo tagliando anche il resto delle frange.


Ed ecco il nostro swiffer domestico. (potete se preferite stondare gli angoli in alto e tagliare le frange a raggera)


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget